VIVERE SU UN EREMO: IL KATSKHI PILLAR


La Georgia non è uno Stato che attira milioni di turisti come potrebbe fare il nostro Bel Paese o i cugini francesi; tuttavia, nasconde alcuni luoghi assolutamente originali e straordinari nella loro unicità, che vale la pena visitare.

Nello specifico, ci riferiamo ad un monumento naturale: nella regione di Imereti, a circa 10km dalla cittadina di Chiatura, sorge infatti un enorme monolite roccioso alto 40 metri, in cima al quale si trova una piccola chiesetta. Tale monolite ha preso il nome di Katskhi Pillar, ed era venerato addirittura prima dell’avvento del Cristianesimo quale vero e proprio “Pilastro della Vita”. Non solo natura, ma anche architettura: come accennato in precedenza infatti, una volta scalati i 130 gradini dell’unica scala a pioli disponibile per intraprendere “l’avventura”, si arriverà ad una piccola chiesa che fu probabilmente realizzata dagli Stiliti (asceti cristiani) nel VII secolo, dedicata a Massimo il Confessore. Oltre ad essa, troviamo una cripta, tre celle per eremiti e un muro di difesa.

La scalata al monolite è stata tentata solo nel 1944 da un gruppo di alpinisti, e dal 1995 il Katskhi Pillar è il luogo di rifugio per un eremita, il monaco Maxime Qavtaradze (nella foto). Egli in realtà scende dal monolite di tanto in tanto, ma le sue intenzioni sono quelle di passare sempre più tempo in meditazione solitaria, mentre riceve i beni di prima necessità tramite un sistema di carrucole.

Anche a voi piacerebbe vivere su un eremo? Basta andare su www.ImmoCombine.com e compilare il Form ImmoCERCO! Vi aiuteremo a trovare la casa dei vostri sogni ;)


Foto: Daily Mail


Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

L'accesso e l'utilizzo di questo sito è subordinato all'accettazione delle Condizioni Generali e Informativa della Privacy

© 2017 ImmoCombine.com | P. IVA 03684600137

Seguici su

  • w-facebook